Cavalli e insetti: dermatite estiva?

Aggiornato il: nov 15

Con l'inizio della bella stagione arrivano anche i primi insetti. Per la maggior parte dei cavalli mosche e moscerini sono un fastidio ma non creano una vera e propria patologia. Per i cavalli che soffrono di allergia agli insetti o "dermatite estiva recidivante" invece il problema è molto serio e richiede l'intervento del veterinario dermatologo, per dare sollievo ai sintomi e permettere una gestione della patologia durante tutta la stagione.

Ma perchè si tratta di una patologia seria che coinvolge il veterinario?

La "dermatite estiva recidivante" viene scatenata da una reazione allergica generalizzata causata dalla puntura di alcuni insetti, in particolare i Culicoides, ma non solo loro: anche mosche (Stomoxys spp., Simulium spp., Haematobia spp.,) e tafani (Tabanus spp., Chrysops spp., Haematopota spp.). I sintomi che si notano sono forte prurito e lesioni sulla pelle, fin dalla comparsa dei primi insetti in primavera. Il cavallo inzia a grattarsi tutto il corpo, rovinando particolarmente la criniera e la coda. Nei casi più gravi si assiste a perdita di pelo (alopecia), forfora, escoriazioni, croste e cute ispessita fino a diventare rugosa.

Questa condizione è molto fastidiosa e per manifestare il disagio i cavalli assumono comportamenti che possono rendere più difficile la gestione dell'animale, come irrequitezza, nervosismo e alterazioni caratteriali. Tutti questi sintomi generalmente durano tutta la stagione calda per regredire gradualmente in autunno e inverno quando gli insetti spariscono. La stagione successiva il problema si ripresenta e tende a peggiorare ogni anno.

Perchè alcuni cavalli soffrono di dermatite estiva e altri no?

La reazione di ipersensibilità è su base genetica, per questo solo alcuni cavalli sono affetti da questa malattia.

Il mio cavallo si gratta, come faccio a sapere se si tratta di dermatite estiva?

A parte la stagionalità, altre caratteristiche vanno valutate per la diagnosi e comunque è bene escludere le altre possibili cause di prurito che possono verificarsi con gli stessi sintomi e/o in concomitanza con la reazione agli insetti. Per questo è necessaria una visita dermatologica che stabilisca la patologia e a seconda di quanto riscontrato, si determini quale sia la terapia più indicata in base anche alla gravità dei sintomi.

Molti rimedi sono di libera vendita sul mercato ma purtroppo spesso non portano ai risultati promessi causando inutili spese e ritardo nella cura del cavallo. Inoltre non sempre gli insetti sono causa di dermatite, è quindi sempre importante capire perchè il cavallo si gratta!


Quando la visita dermatologica viene fatta ad inizio stagione permette di attuare al meglio tutte le misure di gestione e prevenzione possibili e di ridurre al minimo l'uso di farmaci sistemici. In caso i sintomi siano già importanti al momento della visita, il veterinario dermatologo potrà prescrivere le terapie necessarie che però richiederanno più tempo per avere effetto completo.

Se pensi che il tuo cavallo soffra per la presenza degli insetti non esitare a contattarci per porre le tue domande o fissare una visita dermatologica!