Malattie della pelle del cavallo: allergia al cibo e dermatite atopica.

Aggiornato il: apr 9

I cavalli possono essere colpiti da prurito e dermatite. La gravità di questi sintomi è variabile a causa di diversi fattori coinvolti.

Quali sintomi devono far sospettare un'allergia?

Generalmente i segni clinici comprendono prurito da lieve a grave con il cavallo che cerca di grattarsi contro il box, la staccionata, gli alberi o altri superfici a disposizione, oppure che si gratta con gli arti o adirittura arriva a morsicarsi il corpo. Nei casi più lievi il proprietario vede il cavallo grattarsi ma non si riconoscono lesioni evidenti sulla pelle, invece nei casi più gravi si associano perdita di pelo, coda e criniera rovinate, escoriazioni e croste. La forfora, così come i pomfi, possono aggiungersi ai sintomi sopraelencati oppure può presentarsi da soli o con prurito anche lieve.

Quindi se il mio cavallo si gratta vuol dire che è allergico?

Non sempre. Le allergie generalmente si manifestano con prurito ma questo può avere anche altre cause completamente differenti come ad esempio la presenza di parassiti, infezioni o malattie immunomediate e autoimmuni.

Per questo è fondamentale sottoporre il cavallo a visita dermatologica quando si notano questi sintomi. Il veterinario dermatologo tramite la visita ed alcuni esami come ad esempio l'esame dermoscopico, lo scotch test, il raschiato cutaneo, lo spazzolamento, l'esame citologico o la biopsia cutanea, potrà stabilire l'esatta diagnosi e consigliare una terapia corretta.

Pidocchi cavallo, parassiti, infezione

Una volta escluse le altre cause di prurito si considera l'allergia che può essere causata dagli insetti (dermatite estiva recidivante), dal cibo (reazione avversa al cibo) o da altri allergeni ambientali come acari della polvere e pollini (dermatite atopica).

Ciascuna di queste forme richiede terapia e gestione diverse, pertanto è molto importante stabilire quale sia la condizione del proprio cavallo, soprattutto in caso di mancata risposta a trattamenti già provati. L'iter diagnostico-terapeutico delle allergie è dunque il passaggio successivo per questi cavalli e può consistere a seconda dei casi in dieta di eliminazione, test allergologici e terapia topica e/o sistemica.

Il prurito è una condizione che può influire notevolmente sulla qualità della vita del cavallo, che può tuttavia migliorare notevolmente se la causa viene correttamente inquadrata e gestita.

Se il tuo cavallo si gratta non esitare a contattarci per porre le tue domande o fissare una visita dermatologica!


290 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti